IT/ENG
Europe City Milano
 
Europe City Milano, è il primo esperimento di narrazione collettiva dell’Europa dal basso.
L’obiettivo? Spogliare l'Europa dall'immaginario di un luogo grigio, distante ed eccessivamente burocratico per riavvicinarla ai cittadini, coinvolgendoli nella costruzione di una nuova narrazione.

Con una call aperta, abbiamo chiesto ai cittadini, associazioni, realtà diverse, di raccontare attraverso linguaggi multidisciplinari - musica, cinema, teatro, arte - l’Europa che c’è, e l’Europa che vorrebbero. 
Parallelamente, abbiamo realizzato dei contenuti ad hoc, in luoghi simbolo di Milano - da Base Milano, dove abbiamo coinvolto pubblico e relatori in una performance live volta a ridisegnare insieme il manifesto e la bandiera dell’Europa, al Pirellone, dove abbiamo coinvolto Costantino Gherardesca nella conduzione di un quiz sull'Europa per i ragazzi delle scuole, a Mare Culturale Urbano, che per i tre giorni è stato teatro di concerti, talk e una performance che simula l’interrogatorio cui sono sottoposti i richiedenti asilo all’arrivo in Europa, Il Cinemino che ha ospitato una rassegna di corti e film a tema europeo, il Franco Parenti con un matinee a tema, e poi ancora La Triennale, Cascina Cuccagna e molti altri. Il risultato, è stato un festival di 4 giorni, dal al 3 maggio, in cui la città si è colorata di Europa, attraverso linguaggi nuovi, in luoghi non tradizionalmente deputati alla politica. 
 
Ideato e organizzato dai ragazzi di AssociazioneCivetta, un gruppo di giovani ricercatori e professionisti che da due anni fanno formazione gratuita nei licei, in partnership con h+.  
h+ ha creduto immediatamente in questo progetto, poiché sostiene l'importanza del coinvolgimento del territorio e della città, nel costruire nuove narrazioni su temi cruciali, e utilizzando linguaggi diversi e non convenzionali.

instagram: europecitymilano
 
h+ si è occupata di:
produzione e coordinamento dell’evento - ufficio stampa